You are here:

La storia della Roberto Sport

Fondata nel 1947 a Torino, la Roberto Sport si guadagna un posto d’onore nella storia dell’automatico da divertimento, non soltanto per essere stata una delle prime produttrici di calciobalilla ma soprattutto per il contributo che ha saputo dare nello sviluppo del calcetto sia dal punto di vista tecnologico che promozionale. Infatti oggi il calcetto è un “Made in Italy” per eccellenza, che nel corso degli anni ha saputo affermare in maniera sempre più incisiva la propria internazionalità, diventando uno dei giochi più diffusi nell’area Europea, nel nord-America, nord-Africa e persino nel Medio Oriente. Nel corso degli anni, per adeguarsi ad un mercato sempre più esigente e concorrenziale, la produzione della Roberto Sport si è ampliata ed oggi l’azienda offre una vasta gamma di giochi , sia con gettoniera che senza, che includono oltre al calciobalilla anche carambole, ping pong e tavoli da hockey.

La produzione viene eseguita quasi totalmente all’interno dello stabilimento di Lessolo, utilizzando materiali nazionali selezionati e controllati che consentono la realizzazione di un prodotto di qualità 100% Made in Italy.

Si parte dal legname grezzo su cui viene prima incollato il laminato e quindi lavorato con moderni pantografi a controllo numerico che eseguono le forature e sagomature necessarie per l’assemblaggio del calciobalilla.

I tubi in acciaio temperato e cromato vengono lavorati e stampati internamente.

Due presse di stampaggio ad iniezione permettono la produzione interna della maggior parte dei componenti in plastica quali, boccole, manopole, porte, piedini, ometti etc.

I tubi con gli ometti vengono assemblati agli altri componenti: boccole, manopole, astina interna in modo da comporre la singola asta completa.

Un’attrezzata carpenteria metallica si occupa della produzione di tutti i particolari in ferro ed in lamiera.

Infine inizia il montaggio: per prima cosa il cassone esterno viene assemblato manualmente unendo le varie parti in multistrato. In seguito vengono montate all’interno del mobile le restanti parti al fine di ottenere un prodotto finito e pronto per la spedizione.

LICB
FPICB
ITSF